PERCHÉ HO SCELTO DI CANDIDARMI - Rinnovo del Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Cepagatti
 
Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Comprensivo Cepagatti su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

PERCHÉ HO SCELTO DI CANDIDARMI

Rinnovo del Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Cepagatti

Ringrazio tutti per avermi votato e per avuto fiducia in me, voglio parlarvi di tutto ciò che ho elencato sul mio programma elettorale frutto delle mie riflessioni personali. Vivo in una frazione del Comune di Catignano; quando mia madre mi ha iscritta alla classe prima della Scuola Primaria di Cepagatti, mio nonno le ha chiesto perché. Lei ha risposto: “Perché è una Scuola attenta ai bisogni educativi e formativi dei bambini”. Io, naturalmente, non ho compreso nulla. Ora, in quinta, penso di aver capito. Nessuno mi ha spiegato mai niente al riguardo ma l’ho capito giorno per giorno e, soprattutto, in quelle “occasioni speciali”, che sono state tante in cui abbiamo vissuto dei momenti di condivisione per la premiazione a concorsi, per la partecipazione a convegni, a socializzazioni ecc. La cosa che mi ha colpita di più di questi momenti è stato vedere il nostro Sindaco e la nostra Dirigente sempre presenti che hanno speso, sempre e con entusiasmo, belle parole per tutti noi. Non ci hanno promesso “la luna”, ma tutti gli impegni che hanno preso per noi sono stati rispettati.

Il nostro edificio è stato rimesso a nuovo e rispetta tutte le norme di sicurezza, i servizi scolastici sono ottimi, l’opportunità di partecipare a rappresentazioni teatrali e uscite dentro e fuori il nostro territorio non c’è mai mancata e soprattutto non sono mai stati esclusi i bambini che si trovano in difficoltà.  La nostra è una scuola ad indirizzo musicale e questo secondo me, da l’opportunità a quei ragazzi che non sanno esprimersi con la parola, di farlo attraverso la musica.

La cosa che mi ha resa così felice il giorno della manifestazione per l’elezione del Consiglio Comunale dei Ragazzi è stato apprendere dal sindaco che a breve in via Attilio Forlani sarà aperta “La casa della Cultura” che darà a tutti noi l’opportunità di riunirci e condividere momenti culturali. Con questo non voglio dire di impegnarmi in cose impossibili ma desidero solo collaborare con il sindaco, gli assessori e i baby consiglieri per realizzare il più possibile i punti del programma.  Sono sicura che il sindaco sarà sempre dalla nostra parte e ci aiuterà poiché essendo sia un’insegnante che una dirigente conosce bene le esigenze dei bambini e di noi ragazzi.

di Irene Fabris


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi