LE FONTANE LAVATOIO DI CEPAGATTI - EDUCARE ALLA CITTADINANZA SOSTENIBILE
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Comprensivo Cepagatti su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    LE FONTANE LAVATOIO DI CEPAGATTI

    EDUCARE ALLA CITTADINANZA SOSTENIBILE

    Sono trascorsi appena due mesi dall’elezione del Consiglio Comunale dei Ragazzi e già i neoeletti Irene Fabris e Umberto di Vivo della classe VA di Cepagatti si sono attivati per portare avanti uno dei punti del programma elettorale. In collaborazione con i compagni di classe e con la disponibilità dei genitori hanno organizzato una mattinata ecologica con l’intento di ripulire una delle tante fontane lavatoio site sul territorio cepagattese e che fa parte del patrimonio artistico-culturale del nostro Paese. E’ stata scelta la fontana sita in Via Fontana Vecchia perché la più idonea sia per posizione che per i lavori da svolgere. Si sono stabiliti dei gruppi di lavoro ognuno con un proprio compito; l’uso degli strumenti pericolosi, invece, è stato affidato ai genitori. Già lo scorso anno, in occasione della partecipazione a un Concorso, avevamo intrapreso un’iniziativa simile perché l’intento di educare ad una cittadinanza sostenibile è uno dei punti chiave del Piano Triennale dell’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo di Cepagatti.

    E’ stato bello e commovente vedere genitori e figli lavorare insieme per il raggiungimento di un fine comune! Il lavoro si è concluso con lo smaltimento del materiale nei sacchi della raccolta differenziata perché noi siamo cittadini attenti alle tamatiche ambientali.

    Riflessione: Avete mai pensato che la natura non produce rifiuti? Anche se qualcosa prodotto dalla natura, che sia una pianta, un fiore o un animale, muore e rimane a terra, la natura lo ricicla prima o poi. Questo accade perché sulla terra ci sono dei batteri che si nutrono di rifiuti e, siccome sono tantissimi, riescono a sminuzzare e a riciclare ogni tipo di rifiuto, grande o piccolo che sia. I rifiuti che vengono sminuzzati dai batteri si dicono biodegradabili. Se l’uomo non abbandonasse i rifiuti per le strade, nei parchi, sui bordi dei fiumi, nel mondo non avremmo problemi di inquinamento. L’uomo abita il pianeta terra ed inevitabilmente lascia le sue tracce in eredità ai propri figli. Perciò l’uomo deve imparare dagli alberi, dai fiori, dagli animali, dagli uccelli, dai pesci, e perfino dai batteri, a lasciare traccia sì … ma biodegradabile.


    di Irene Fabris

    di Umberto Di Vivo


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi