I RAGAZZI DI CEPAGATTI DICONO "NO" AL BULLISMO - CON IL FILM "MALE MINORE"
 
Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Comprensivo Cepagatti su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

I RAGAZZI DI CEPAGATTI DICONO "NO" AL BULLISMO

CON IL FILM "MALE MINORE"

Che esperienza fantastica! Qualche tempo fa alcuni alunni dell’Istituto Comprensivo di Cepagatti sono diventati promotori e attori di un film contro il bullismo.

L’iniziativa fa parte del Progetto “Educhiamoci alla legalità” che nasce con il fine di promuovere azioni di sensibilizzazione contro la violenza e ogni forma di discriminazione. Lo scopo del Progetto è quello, infatti, di rendere i ragazzi consapevoli dei processi che portano al bullismo e alla violenza e di fornire loro strumenti per il superamento della logica della prevaricazione, facendoli riflettere sui valori e indirizzandoli ad un uso corretto della tecnologia, in quanto, sempre più spesso, i soprusi accadono nello spazio virtuale dei media digitali. 

Il film “MALE MINORE” si propone di far riflettere sul fenomeno reale e drammatico del bullismo, diventato un problema serio che tanti studenti vivono ogni giorno, dentro e fuori la scuola o nella virtualità onnipresente del cyberspazio. L’intero lavoro ha avuto una finalità educativa e sociale: il bullismo va condannato, respinto, conosciuto meglio e prevenuto con tutte le forze a disposizione, perché crea non solo situazioni pericolosissime che minacciano l’incolumità delle vittime, ma in prospettiva produce, a seconda delle posizioni, sfrontata abitudine al crimine o gravi traumi psicologici in coloro che saranno i futuri adulti e i futuri cittadini della nostra società. “Male minore” non è soltanto la scelta dell’opzione meno negativa che la protagonista tredicenne Alice deve compiere, dopo la minaccia della compagna di classe Katia, ma è anche un’espressione per definire il bullismo, inteso proprio come un insieme di azioni malvagie che possono essere compiute dai minorenni nei confronti di altri minorenni.


Tre mesi di duro lavoro da parte di tutti coloro coinvolti nella realizzazione della pellicola: docenti,  alunni, tecnici e organizzatori. I ragazzi hanno dato il meglio di loro stessi. Ciascuno ha fatto la sua parte, e proprio la collaborazione e l’unità di intenti hanno determinato la riuscita del film.

E’ stata un’esperienza formativa straordinaria!!!

Ci auguriamo che la visione del film, nato con lo scopo di contrastare il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo,  possa  sensibilizzare la comunità scolastica verso un fenomeno che ha generato, negli ultimi anni, molta preoccupazione a livello sociale vista la sua crescente diffusione tra i giovani. 

di Redazione Istituto Comprensivo Cepagatti


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi